Restauro Angelus Dato 12

Angelus Dato 12 cal. 255

Si tratta di un Angelus con calendario particolare, con cassa in acciaio mono-blocco da 35 mm , fondello a vite , anse a fiocco decisamente eleganti ed originali. Il calibro è il 255 di manifattura.
Era tutto originale ed in buone condizioni ma non dava segni di vita.
Qui l'aspetto dell'orologio appena arrivato:

Angelus Dato 12

Angelus Dato 12

Dopo un primo esame purtroppo il verdetto fu abbastanza "grave". La ruota di smistamento del sistema datario era "sdentata"....
PS Come si può vedere il datario riporta i giorni della settimana in Danese, un tocco in più alla già discreta rarità...

Angelus Dato 12 cal 255

Fortunatamente si riuscì a reperire un blocco di forniture per quello specifico calibro:

Angelus Dato 12 cal 255

e tra le varie componenti era presente anche la ruota che serviva:

Angelus Dato 12 cal 255

Questo ha permesso l'inizio e la conclusione del lavoro che, oltre alla revisione del movimento prevedeva anche la lucidatura e satinatura della cassa, nel rispetto delle forme originali.

Angelus Dato 12 cal 255

Angelus Dato 12 cal 255

Angelus Dato 12 cal 255

Angelus Dato 12 cal 255

Il movimento:

Angelus Dato 12 cal 255

Il quadrante:

Angelus Dato 12 cal 255

Il retro:

Angelus Dato 12 cal 255

Il dettaglio del logo:

Angelus Dato 12 cal 255

L'orologio:

Angelus Dato 12 cal 255

Angelus Dato 12 cal 255

Il funzionamento del calendario

Ora analizzeremo il funzionamento del calendario, in quanto abbastanza inusuale e particolare soprattutto per la divisione in due dischi dell'affissione della data.
Una premessa: la sequenza delle foto non rispecchia la sequenza del montaggio del dispositivo, è fatta solo per far capire meglio come funziona il datario.
Il montaggio del datario si svolge in maniera diversa.

Il datario è composto di due dischi, uno per le decine

Angelus Dato 12 cal 255

qui il retro:

Angelus Dato 12 cal 255

e uno per le unità:

Angelus Dato 12 cal 255

il retro:

Angelus Dato 12 cal 255

Il disco delle decine ripete i numeri due volte.

Il disco delle unità ha due piccoli perni in corrispondenza del numero 4 la cui funzione si vedrà più avanti.

I dischi numerati poggiano su un supporto che viene fissato al movimento.

Angelus Dato 12 cal 255

Nella foto il confronto con una moneta da un cent di Euro, per avere un'idea delle dimensioni.

C'è anche una piccola molletta che lavora sul disco delle decine.

Sul supporto verrà alloggiato un piccolo pignone:

Angelus Dato 12 cal 255

In questa foto la platina col pignone montato nella sede dove alloggerà nel movimento:

Angelus Dato 12 cal 255

Ogni 24 ore, una ruota con un dito, che vediamo montata in questa foto e indicata dalla freccia, manderà avanti il disco delle unità dei giorni, quello esterno:

Angelus Dato 12 cal 255

L'avanzamento della ruota esterna porterà ad un certo punto all'ingranamento del pignone con i due perni in corrispondenza delle ore 4 del disco:

Angelus Dato 12 cal 255

Questo ingranamento farà in modo che venga spostato anche il disco delle decine che qui vediamo rovesciato:

Angelus Dato 12 cal 255

mentre in questa foto vediamo in sede

Angelus Dato 12 cal 255

Il limite, se possiamo definirlo tale, di questo sistema di datario è che alla fine del mese (28-30-31 a seconda del mese) bisognerà effettuare l'avanzamento manuale mediante i pulsantini a fianco della cassa, poichè il datario altrimenti proseguirebbe segnando il giorno 32, 33, 34, ecc..