Da non fare..

Interventi vari su molle, stagno in quantità industriale su ruota di una pendola, graffi vari su movimento cronografo da polso.
Ruota saldata

bariletto saldato

Due interventi sulle molle motrici che ci hanno veramente stupito. Erano rotte ma invece di sostituirle (si tratta di molle dalle misure comuni, facilmente reperibili) si è pensato di tentarne la "riparazione" con metodi di fantasia. Qui una molla di orologio a pendolo.

Razze ruota

Questa invece è di un orologio da tasca Zenith. Si può ritenere che il tempo richiesto dagli interventi non sia stato poco, quindi non sono giustificabili nemmeno dal punto di vista economico, oltre che da quello tecnico.

Ruota saldata

Un movimento costruito alla fine dell''800 aveva il gruppo di rinvio del treno di ingranaggi della suoneria rotto, probabilmente in conseguenza alla rottura della molla motrice. Ecco come un "orologiaio" ha cercato di ripararlo:

gruppo con ruota saldata

Da qualche parte è stata trovata una ruota "simile" a quella rotta ed è stata saldata con stagno sopra all'originale:

Movimento con ruota saldata

Non occorre essere degli esperti per capire come questo intervento sia assolutamente da censurare non solo dal punto di vista tecnico ma anche da quello estetico:

Guarnizione o ring

Un movimento di cronografo da polso Valjoux, originariamente caratterizzato da una finitura di discreto livello, è stato ripetutamente maltrattato, fino a raccogliere su di se un'enorme quantità di graffi derivanti da gravi disattenzioni durante le numerose "riparazioni" subite.

(Cliccare sulle immagini per ingrandirle)